Feb 20

#pattoxnatalità: comunicazione del Forum ligure ai candidati delle prossime elezioni politiche

Pubblichiamo di seguito il testo inoltrato ai candidati alle prossime elezioni politiche nei collegi liguri di Camera e Senato al fine di raccogliere le varie sensibilità ed attenzioni sul “Patto per la natalità” proposto dal Forum nazionale a tutte le forze politiche.

“Spett. Candidato,
come saprà il Forum delle Associazioni Familiari Nazionale ha lanciato l’appello per un PATTO PER LA NATALITA’ a cui esponenti di spicco dei diversi schieramenti hanno già aderito e molti Partiti hanno inserito nel proprio programma, dimostrando un forte senso di responsabilità rispetto ad un tema ormai drammatico che, per il bene del Paese, non può continuare a vedere contrapposizioni partitiche.
In Liguria, vorremmo chiedere ai candidati delle nostre circoscrizioni, se gradiscono, di esprimersi nel merito con un testo di non più di 500 battute che diffonderemo attraverso i nostri canali informativi, da inviare al nostro indirizzo mail. Questo il link a cui potrà accedere per vedere o scaricare il sintetico documento esplicativo: www.forumfamiglielig.org

Permalink link a questo articolo: http://www.forumfamiglielig.org/wp/blog/2018/02/20/pattoxnatalita-comunicazione-del-forum-ligure-ai-candidati-delle-prossime-elezioni-politiche/

Feb 14

#pattoxnatalità: Il testo del Patto per la natalità

Di seguito il #pattoxnatalità predisposto dal Forum Nazionale e posto all’attenzione di tutte le forze politiche. Patto per la natalità che ha saputo cogliere una reale esigenza di futuro e prospettiva per il Paese e che in tal senso ha riscosso grande attenzione da parte di molti leader politici nazionali.

Per la lettura del testo cliccare sul seguente link: pattoxnatalita

Permalink link a questo articolo: http://www.forumfamiglielig.org/wp/blog/2018/02/14/pattoxnatalita-il-testo-del-patto-per-la-natalita-predisposto-dal-forum-nazionale/

Feb 13

News dalle Associazioni: Genova 23 Febbraio – Convegno “La legge sul consenso informato e sulle D.A.T.: problematiche aperte”

Riceviamo e volentieri diffondiamo notizie dell’interessante Convegno organizzato a Genova dai Giuristi Cattolici Venerdì 23 febbraio presso la Sala del Consiglio Metropolitano (ore 15.00) dal titolo “La legge sul consenso informato e sulle D.A.T.: problematiche aperte”. Relatori con il neurologo Prof. Regesta, l’Avv.to Panfili e l’Avv.to Barbanera.

Di seguito la locandina della manifestazione: ugci-locandina-23-febbraio-2018

 

Permalink link a questo articolo: http://www.forumfamiglielig.org/wp/blog/2018/02/13/news-dalle-associazioni-genova-convegno-la-legge-sul-consenso-informato-e-sulle-d-a-t-problematiche-aperte/

Gen 29

Forum Nazionale: #pattoxnatalità

Pubblichiamo il seguente comunicato del Forum Nazionale:

PERCHE’ LE DONNE NON SIANO PIU’ COSTRETTE A RINUNCIARE ALLA MATERNITA’…

Si è tenuto oggi nei locali del Senato il secondo appuntamento del Patto per la famiglia lanciato dal Forum delle associazioni familiari, un incontro destinato a cogliere e raccogliere le voci delle donne della società civile.

«Le donne non vogliono più essere obbligate a scegliere e vogliono potersi esprimere come donne e come madri» spiega Emma Ciccarelli, vicepresidente del Forum. «Lo Stato deve farsi carico della maternità a cominciare da una fiscalità compatibile. È interesse dell’intero Paese perché senza figli non c’è futuro».

«Il Patto» ha aggiunto Maria Grazia Colombo, anch’essa vicepresidente del Forum «è nato anche seguendo i consigli che il presidente Mattarella aveva lanciato qualche mese fa: auspico che tutte le forze politiche facciano un patto di non belligeranza sulla questione famiglia e natalità, quindi giovani e futuro dell’Italia».

Il ministro Beatrice Lorenzin, intervenuta all’incontro, ha detto: «quello demografico è il tema più importante per il Paese. Avremmo dovuto occuparcene da almeno venti anni, ora dobbiamo partire subito e da subito servono misure per la natalità che devono essere universali».

Claudia Fiaschi, portavoce del Forum del Terzo settore, aggiunge: «L’Italia deve tornare a stare al fianco delle nuove generazioni, deve tornare ad essere un Paese dove nascere, crescere e fare progetti di vita e di lavoro è facile e sostenibile. Investire sulle nuove generazioni significa avere una visione su identità e paradigmi della cittadinanza di domani».

Per Francesca Izzo, presidente di “Se Non Ora Quando – Libere” «Non bastano i provvedimenti economici, bisogna insistere sulla libertà della donna».

Per Giovanna Ventura, segretario confederale della Cisl, «Lo Stato deve costruire con le donne un’alleanza trasversale e dare sistematicità agli interventi per la famiglia».

Emma Ciccarelli ha espresso «Piena soddisfazione per questo evento. Le donne che hanno aderito al patto per la natalità hanno avuto il coraggio di guardare oltre le proprie realtà e si sono rese disponibili a costruire una grande alleanza di intenti. La natalità è emergenza nazionale, la politica non può non metterla come priorità nei programmi. Auspichiamo che il Patto per la natalità diventi strumento di una mobilitazione generale del Paese».

«In questo momento elettorale» conclude Maria Grazia Colombo «il Forum ha saputo creare sinergia con altre realtà applicando il metodo “Forum” che è un metodo di dialogo e sussidiarietà tra società civile e politica. La storia non finisce qui ma continua».

 

Permalink link a questo articolo: http://www.forumfamiglielig.org/wp/blog/2018/01/29/forum-nazionale-pattoxnatalita/

Gen 07

News dalle Associazioni: Testimonianza sul progetto In Crescendo

Riceviamo e volentieri pubblichiamo un articolo sul progetto In Crescendo, realizzato nell’ambito del Forum Ligure delle Associazioni Famigliari ed avente come capofila il CIF.

***   ***   ***   ***   ***

In occasione della 51^ Giornata Mondiale della Pace indetta da sua Santità Papa Francesco la Comunità di Sant’Egidio ci ha coinvolti con una testimonianze sul progetto In Crescendo inserendoci nel tema Migranti e rifugiati: uomini e donne in cerca di pace.
Questi i punti salienti: 
siamo una piccola ma efficace risorsa sociale cittadina che da tre anni lavora in rete sulle cause dell’abbandono scolastico coinvolgendo studenti stranieri e non, le loro famiglie e la Scuola attraverso un approccio globale alla persona, valorizzando le radici culturali e musicali di ciascuna.
Il doposcuola educativo/formativo accoglie studenti che hanno bisogno di un sostegno pratico nelle fasi di studio ma anche in quelle dell’integrazione in un tessuto sociale complesso per giovani ragazzi pre adolescenti giunti da paesi stranieri. Il nostro impegno si orienta, come suggerisce il Papa, ad accompagnare concretamente i ragazzi nel loro processo di crescita, sostenendoli nelle materie curricolari in cui hanno più difficoltà ma anche nutrendoli e fortificandoli mediante laboratori specifici: quelli di musicoterapia per aiutarli a entrare in contatto gli uni con gli altri attraverso un linguaggio universale e giovane quale è la musica che ha anche la funzione di migliorare competenze attentive fondamentali per un progresso nell’apprendimento, quelli educativi/formativi finalizzati a generare inclusione, consapevolezza del proprio valore come persone, integrazione nel tessuto sociale cittadino in cui si trovano a vivere che sono anche ottime occasioni per incuriosirli alla conoscenza e strumenti per promuovere la gioia di imparare perché, come ci ricorda il Papa “coltivare e mettere a frutto le proprie capacità permette maggiormente di andare incontro agli altri coltivando uno spirito di dialogo anziché di chiusura  o di scontro”. 
Non basta stare accanto agli studenti, abbiamo scelto di accogliere e di incontrare con sguardo benevolente e grato anche le loro famiglie che “non arrivano a mani vuote ma portano un carico di coraggio, capacità, energie e aspirazioni oltre ai tesori delle loro culture native”. La famiglia resta il terreno fertile per questi figli approdati in terra straniera e su di lei dobbiamo e vogliamo investire moltissimo: accogliendola, proteggendola, promuovendola e integrandola.
Questi magnifici verbi, che il Papa definisce le pietre miliari dell’azione, noi li decliniamo così: 
accogliamo le famiglie con l’aiuto di mediatori culturali e con una modulistica tradotta per facilitare la comprensione delle pratiche burocratiche e farle sentire meno inadeguate
le proteggiamo perché ci facciamo parte attiva nel sostegno alla crescita dei figli e entriamo in questo processo dialogando a scuola con i professori curricolari e collaborando con loro
le promuoviamo offrendo percorsi di empowerment genitoriale condotti da associazioni partner con competenze specifiche, dando loro la possibilità di crescere in ambito linguistico e culturale con percorsi formativi, sostenendole nel ruolo di responsabilità costante che hanno verso i figli, che a noi sono affidati solo temporaneamente 
le integriamo coinvolgendole in tutte le fasi del progetto, creando momenti di incontro e di condivisione, invitandole a parlare di sé e delle tradizioni, come protagoniste dei laboratori in classe. Questo è il nostro piccolo cantiere operoso, incastonato in un quartiere genovese, un cantiere dove regna la pace e dove, attraverso la cultura e la sua umanità, desideriamo generare pace.

Permalink link a questo articolo: http://www.forumfamiglielig.org/wp/blog/2018/01/07/news-dalle-associazione-testimonianza-sul-progetto-in-crescendo/

Post precedenti «